Chiesa di Sant’Antonino (Colturano)

Diocesi di Lodi - chiesa parrocchiale - Lombardia

Colturano - MI - 20060

02/9818625

Approfondimenti su BeWeb

1200 – La data di costruzione della chiesa di Balbiano è incerta. La testimonianza più antica della sua esistenza si deve all’opera storiografica di Goffredo da Bussero, prete cappellano nel 1200 di Rovello Porro (Como), un paese vicino a Saronno. In questo documento si cita una chiesa dedicata a S.Antonino Milite, facente parte della Pieve di San Giuliano Milanese.
1400 – Con l’elevazione della Chiesa di San Giovanni Battista di Melegnano a Prepositura, tramite Bolla di Papa Eugenio IV del 31 luglio 1442, la chiesa di Colturano viene staccata dalla Pieve di San Giuliano e incorporata alla nuova Prepositura. A partire dal 1442 Colturano non è retta più da un Rettore, bensì da un cappellano delegato dal prevosto di Melegnano. Inaugura la serie dei prevosti parroci Don Giovanni de Paganis.
1800 – Dal 1836 al 1838 vengono eseguiti importanti lavori di restauro.
Nel 1868 viene dipinto l’orologio sulle facciate del campanile, in seguito rimosso.
1900 – La chiesa di Colturano fu restaurata nel 1903: a quel periodo l’affresco in facciata, opera del curato don Michele Spinelli.
Successivamente fu aggiunto il battistero e vennero eseguite le vetrofanie delle finestre, con simboli mariani, eucaristici e della passione, in parte ancora conservate.
Nel 1907 il campanile fu ritinteggiato e l’orologio asportato, mentre nel 1944 la cella campanaria riconsolidata. Al 1923 risalgono l’affrescatura interna con l’intento di conservare al meglio lo stile basilicale e il rifacimento del pavimento.
Nel 1988, in occasione del 1600° anniversario del ritrovamento del corpo del Santo presso Piacenza, viene realizzato un nuovo mosaico in facciata raffigurante il martirio di S.Antonino, opera del laboratorio Omniart di Milano, dono di mons. De Vitali, originario di Colturano.
Nel 2017 è stata restaurata la facciata.
1900 – Il 18 gennaio 1924, con decreto del cardinale di Milano Eugenio Tosi, la chiesa di Colturano veniva staccata dalla parrocchia di Melegnano ed eretta in cura d’anime indipendente. Con successivo decreto arcivescovile, firmato dal cardinal Schuster in data 28 maggio 1932, tale cura d’anime veniva elevata al grado e dignità di parrocchia sotto il titolo di S.Antonino.
Nel 1990 le parrocchie di Colturano e Balbiano, essendo ai confini della diocesi di Milano, furono annesse al territorio della Diocesi di Lodi.

Nei dintorni

Mediglia - Via Martiri della Libertà, 36 - MI - 20060
Melegnano - Via F.Senna 3 - MI - 20077
San Giuliano Milanese - Via Corridoni 43 - MI - 20098
San Giuliano Milanese - Piazza della Vittoria 6 - MI - 20098
San Giuliano Milanese - Piazza S. Carlo Borromeo 5 - MI - 20098
Chiesa di Santa Maria Assunta (Bustighera, Mediglia)
Mediglia - Via Martiri della Libertà, 36 - MI - 20060
Chiesa dei Santi Pietro e Biagio (Melegnano)
Melegnano - Via F.Senna 3 - MI - 20077
Chiesa di Santa Maria in Zivido (San Giuliano Milanese)
San Giuliano Milanese - Via Corridoni 43 - MI - 20098
Chiesa di San Giuliano Martire (San Giuliano Milanese)
San Giuliano Milanese - Piazza della Vittoria 6 - MI - 20098
Chiesa di San Carlo Borromeo (San Giuliano Milanese)
San Giuliano Milanese - Piazza S. Carlo Borromeo 5 - MI - 20098