Chiesa di San Francesco (Falghera, Lecco)

Diocesi di Milano - chiesa sussidiaria - Lombardia

Lecco - Loc. Falghera - LC - 23900

0341/496013

Approfondimenti su BeWeb

1605 – Nel 1605 tutti gli uomini di Falghera decisero di edificare l’Oratorio sotto il titolo e il nome del Serafico Santo Francesco. Il 2 luglio dello stesso anno don Ambrogio Pozzi posò la prima pietra. La località era anche detta Calvario. Per il trentennio successivo i lavori procedettero molto a rilento, a causa delle pestilenze in atto, delle invasioni dei Lanzichenecchi e anche per la mancanza di fondi.
Solo dopo il 1633 si ebbe una ripresa cospicua dei lavori grazie all’ingresso di fondi da destinare alla costruzione in atto. In particolare le nuove economie provennero da vendite, donazioni e legati, fino 1200 lire imperiali. La Calchera per fabbricare la calce occorrente alla fabbrica si aprì in località Selvetto, i sassi si cavarono nella selva detta Rossa e la sabbia a Sabbionera, tutto nel territorio di Falghera. Parte della calce venne fornita gratuitamente anche dagli abitanti di Versasio.
1641 – Nel 1641 l’edificazione arrivò alle coperture ma solo il 4 ottobre 1648 si celebrò la prima messa e nel 1649 arrivò la prima campana che era costata 96 lire e 18 soldi imperiali. Ma l’edificio non era completo.
1677 – Su commissione degli amministratori parrocchiali, Antonio Manzone da Cabadone, costruì l’Ancona dell’altare maggiore, formata da due colonne, un frontone e la pala con S. Francesco. Questa struttura venne rimossa nel Novecento.
Nei decreti di Visita del Cardinale Filippo Visconti si legge che la chiesa non era ancora ultimata completamente. Ha un solo altare, una campana e quattro finestre da ogni parte. I cancelli chiudevano il coro. Manca la sacrestia e anche il tetto di tutto l’edificio, quindi il cardinale bloccò la celebrazione della messa finchè non coperta da un tetto e pavimentata.
Nel 1688 l’opera venne completata e eretto anche il beneficio ecclesiastico sotto il titolo di S. Francesco, S. Agostino e Santa Maria Vergine.
Nel 1699 si cominciò a costruire il piccolo sagrato antistante la chiesa.
1703 – Il 1° settembre 1703 si costruì l’architrave e si dipinse la chiesa. Nel 1728 venne chiesto il permesso per costruire il campanile e sostituirlo ai due pilastrini che sorreggevano la campana. La nuova struttura fu realizzata all’esterno, addossata alla facciata laterale, verso oriente e accessibile dalla navata per mezzo di una porticina.
Nel 1764 si costruì l’altare grazie ad altre donazioni. Sulla porticina del tabernacolo si scolpì la figura di S. Carlo. Questo bassorilevo restò nella memoria del Cardinal Schuster in occasione della sua visita del 1930.
1927 – Nel 1927 furono fatte riparazioni all’oratorio, compreso il rifacimento del tetto, del pavimento e la decorazione a cura del pittore Ripamonti di Pescarenico.
Dopo numerose vicissitudini legate alle due guerre e alla refurtiva delle campane per uso bellico, l’Oratorio di Falghera fu restaurato nel 1970 per adeguarlo alle nuove disposizioni liturgiche. In quell’occasione venne riparato nuovamente il tetto, sistemato il sagrato e l’ingresso, rinnovato tutto l’interno e installato il nuovo altare secondo le norme liturgiche vigenti. Da allora la chiesa non ha subito altri lavori ma necessita di ulteriore attenzione in quanto numerosi segni di dissesto statico rendono necessari interventi conservativi urgenti.

Nei dintorni

Lecco - Via alla Chiesa 3 - LC - 23900
Lecco - Via Baracca 4 - LC - 23900
Lecco - Via Falk - LC - 23900
Lecco - Via Padre Augusto Gianola - LC - 23900
Lecco - P.zza Cristoforo 7 - LC - 23900
Chiesa dei Santi Cipriano e Giustina (Germanedo, Lecco)
Lecco - Via alla Chiesa 3 - LC - 23900
Chiesa di San Giuseppe (Lecco)
Lecco - Via Baracca 4 - LC - 23900
Chiesa di Sant’Antonio Abate (Lecco)
Lecco - Via Falk - LC - 23900
Chiesa di San Giovanni Battista e San Giovanni Crisostomo (Laorca, Lecco)
Lecco - Via Padre Augusto Gianola - LC - 23900
Chiesa di San Materno (Pescarenico, Lecco)
Lecco - P.zza Cristoforo 7 - LC - 23900