1289 – La chiesa è citata da Goffredo da Bussero nel Liber Notitiae Sanctorum Mediolani del 1289.
1496 – Nel 1496 è documentato un lascito da parte di Don Gaspare de Cronero a favore della chiesa, per opere di sistemazione dell’edificio. Successivamente, nel 1510 divenne di proprietà della famiglia nobile dei Mandelli e probabilmente in quell’epoca sono stati realizzati gli affreschi con la raffigurazione della Madonna con Bambino e Santi ed altre decorazioni interne. Nella visita pastorale del 1583, il delegato Giovanni Maria Massio documenta che nella chiesa venivano officiate le messe, secondo gli accordi stipulati con i nobili Mandelli che ne detenevano il patronato e successivamente venne qualificata come oratorio privato.
1722 – Nel 1722 venne collocato un altare marmoreo, come testimoniato dalla relazione della visita pastorale del Cardinale Erba Odescalchi e successivamente la proprietà della chiesa passò all’Ordine dei Fatebenefratelli di Milano, che erano entrati in possesso dei beni della famiglia Mandelli di Valmadrera. Successivamente divenne di proprietà della Parrocchia.

Nei dintorni

Lecco - Via Giovanni Amendola - LC - 23900
Lecco - Piazza P. Cristoforo, 7 - LC - 23900
Civate - Via Cerscera - LC - 23862
Chiesetta del Caleotto (Lecco)
Lecco - Via Giovanni Amendola - LC - 23900
Chiesa di San Gregorio (Pescarenico, Lecco)
Lecco - Piazza P. Cristoforo, 7 - LC - 23900
Chiesa della Madonna di Fatima (Civate)
Civate - Via Cerscera - LC - 23862