Chiesa dei Santi Gervasio e Protasio (Bariano)

Diocesi di Bergamo - chiesa parrocchiale - Lombardia

Bariano - via Roma n.32 - BG - 24050

0363/95164

Le informazioni riportate, in tutto o in parte, sono riprese da BeWeb, la banca dati dell’Ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici e l’edilizia di culto della CEI , implementata dalle diocesi e dagli istituti culturali che hanno concluso il rilevamento e la descrizione del patrimonio sul proprio territorio. Quanto pubblicato è da intendersi work in progress e pertanto non esente da eventuali suggerimenti per essere migliorato e reso più efficace.

1148 – dell’antica chiesa di Bariano si ha notizia fin dall’anno 1148, quando una sentenza del cardinale Guidone da Somma attribuisce ai possessi del vescovo bergamasco la cappella in onore dei Santi Gervasio e Protasio. Questa chiesa, insieme a quella di Santa Maria di Averga, attestata nel 1260 nell’elenco delle chiese della diocesi sottoposte a censo, furono i primi due edifici sacri, in questa località, in cui si esercitavano le funzioni religiose e si amministravano i sacramenti
1667 – da una relazione dello storico Marenzi, diviene a conoscenza che nel 1667 la chiesa parrocchiale dedicata ai Santi Gervasio e Protasio martiri aveva dignità di arcipresbiterale e compariva come non appartenente ad alcuna pieve. Aveva quattro altari: al primo era eretta la scuola del Santissimo Sacramento e al secondo la confraternita del Rosario.
1743 – l’attuale chiesa venne costruita tra il 1743 e il 1750 dal capo mastro Ganalli di Brignano sul luogo dove c’era un’ antica chiesa dedicata a S. Bartolomeo.
1757 – il campanile venne realizzato costruito su un terreno donato dai conti Albani,
1868 – la nuova chiesa venne consacrata con il titolo dei Santi Gervasio e Protasio il 28 aprile dal vescovo Pier Luigi Speranza
1915 – Gian Battista Paganessi rinnova le decorazioni interne ed esegue due medaglie nella volta dell’aula
1961 – la chiesa viene restaurata esternamente
1973 – la chiesa è oggetto di un generale intervento di restauro;le tinte e le dorature furono rinnovate da Ernesto Mazzola
1986 – vennero rifatti gli intonaci delle pareti esterne laterali. Al termine dei lavori vennero collocate in facciata le statue dei Santi Protasi e Gervasio e la porta in bronzo opera dello scultore Mario Toffetti
1998 – viene posata una nuova pavimentazione
2012 – restauro e risanamento conservativo

Nei dintorni

Castel Rozzone - Via Torcitura di Borgomanero - BG - 24040
Piazza Luciano Manara, Treviglio, BG, Italia
Treviglio - Via F.lli Galliari - BG - 24047