Chiesa dei Santi Vito e Modesto (Burago di Molgora)

Diocesi di Milano - chiesa parrocchiale - Lombardia

Burago di Molgora - Piazza Don Decio 3 - MI - 20875

039/668409

Le informazioni riportate, in tutto o in parte, sono riprese da BeWeb, la banca dati dell’Ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici e l’edilizia di culto della CEI , implementata dalle diocesi e dagli istituti culturali che hanno concluso il rilevamento e la descrizione del patrimonio sul proprio territorio. Quanto pubblicato è da intendersi work in progress e pertanto non esente da eventuali suggerimenti per essere migliorato e reso più efficace.

1570 – Nel XIII secolo, in una testimonianza di Goffredo da Bussero, si attesta che in Burago vi era la presenza di un minuscolo oratorio dedicato a San Vito. La chiesa venne descritta, nel 1570, per la prima volta da Leonetto Chiavone come una piccola costruzione malandata e priva di sagrestia e battistero. A seguito della visita pastorale di San Carlo Borromeo, nel 1581, la chiesa si presentava con navata unica, copertura in tegole, senza soffitto e priva di volta. Vi era la presenza di due altari: l’altare maggiore e uno dedicato alla Beata Vergine Maria. San Carlo Borromeo ordinò al parroco che la chiesa venisse dotata di cappella del battistero, pulpito e sagrestia.
1606 – Durante la visita pastorale nel 1606 di Federico Borromeo, la chiesa si presenta fornita di due nuove cappelle laterali, soffittata, con le pareti imbiancate, e il presbiterio di forma quadrata con pavimento in laterizio e soffitto a volta. Vi è la presenza della sagrestia e nel 1608 vennero aggiunte una nuova cappella dedicata a San Carlo e un’altra corrispondente al fonte battesimale.
1742 – Nel 1742 la chiesa iniziò ad essere restaurata e durante la visita pastorale del cardinale Giuseppe Pozzobonelli nel 1756, le opere di ristrutturazione e di costruzione della nuova sagrestia vennero concluse.
1828 – Nel XIX secolo la chiesa venne ampliata perchè risultava come capienza insufficiente a contenere i fedeli. Vennero costruite le due navate laterali dove prima erano le cappelle, vennero ripristinate le arcate principali che erano in uno stato rovinoso, la navata centrale venne alzata e rifatta la copertura.
1949 – Dal 1949 al 1973 la chiesa venne più volte sottoposta ad interventi di restauro. Gli interventi interessarono il tetto, che venne ricostruito, la facciata e le lesene, che vennero scrostate e ritinteggiate, venne fatta la zoccolatura esterna, venne sistemato l’altare.

Nei dintorni

Brugherio - via Santa Margherita, 20 - MI - 20047
Brugherio - via dei Mille, 112 - MI - 20047
Via Gerardo dei Tintori, 18, Monza, MB, Italia
Via Lambro, 2, Monza, MB, Italia
Chiesa di Santa Margherita (Brugherio)
Brugherio - via Santa Margherita, 20 - MI - 20047
Chiesa di Sant’Ambrogio (Brugherio)
Brugherio - via dei Mille, 112 - MI - 20047
Complesso di San Gerardo Intramurano (San Gerardino)
Via Gerardo dei Tintori, 18, Monza, MB, Italia
Cappella di Teodolinda e Corona Ferrea (Monza)
Via Lambro, 2, Monza, MB, Italia