Chiesa di Santa Maria del Monte (Varese)

Diocesi di Milano - chiesa parrocchiale - Lombardia

Varese - VA - 21100

0332/229223

Le informazioni riportate, in tutto o in parte, sono riprese da BeWeb, la banca dati dell’Ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici e l’edilizia di culto della CEI , implementata dalle diocesi e dagli istituti culturali che hanno concluso il rilevamento e la descrizione del patrimonio sul proprio territorio. Quanto pubblicato è da intendersi work in progress e pertanto non esente da eventuali suggerimenti per essere migliorato e reso più efficace.

V – Le origini più antiche del complesso risalgono a una chiesa costruita tra il V e il VI secolo.
IX – La chiesa preesistente venne abbattuta e sostituita da una nuova struttura di età carolingia con tre absidi.
XI – In epoca romanica si realizzò una nuova chiesa ampliando ad ovest la struttura esistente. La chiesa fu eretta a una quota superiore rispetto all’edificio preesistente al fine di utilizzarne il suo presbiterio come cripta.
1472 – Tra il 1472 e il 1476 l’architetto Bartolomeo da Cremona detto Il Gadio, per volontà del Duca di Milano Galeazzo Maria Sforza, ampliò l’edificio romanico da una a tre navate e riedificò il presbiterio a tre absidi.
XVI – Nel XVI secolo si ampliò la struttura realizzando la navata laterale di destra. Allo stesso periodo appartiene la Porta Sforzesca cinquecentesca.
1598 – Il campanile fu progettato dall’architetto Giuseppe Bernascone. Iniziato nel 1598, fu terminato nel 1600.
XVII – Durante il XVII secolo si allungò la navata centrale e si procedette all’abbattimento del nartece di epoca romanica.
XVII – Al XVII secolo risalgono le decorazioni interne e gli affreschi di Giovan Mauro della Rovere, di Giovanni Paolo Ghianda, di Salvatore Bianchi e della scuola del Lampugnani.
1894 – Nel 1894 Ludovico Pogliaghi costruì il battistero e il paliotto.
2015 – Nel 2015 la cripta ha subito un restauro degli affreschi e un consolidamento delle strutture.