Chiesa di Santa Maria ad Nives (Romano di Lombardia)

Diocesi di Bergamo - chiesa sussidiaria - Lombardia

Romano di Lombardia - BG - 24058

0363/910633

Le informazioni riportate, in tutto o in parte, sono riprese da BeWeb, la banca dati dell’Ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici e l’edilizia di culto della CEI , implementata dalle diocesi e dagli istituti culturali che hanno concluso il rilevamento e la descrizione del patrimonio sul proprio territorio. Quanto pubblicato è da intendersi work in progress e pertanto non esente da eventuali suggerimenti per essere migliorato e reso più efficace.

1613 – la chiesa venne edificata, inizialmente come cappella votiva, su un terreno donato da Gio Maria Ripa, ad opera di M. Jeronimo di Rossi de Schalph, della famiglia Polissena
1619 – il consiglio degli abitanti del Borgo Serio deliberò che la cappella venisse ampliata in modo da potervi celebrare la Messa
1634 – nel 1634 la chiesa non era ancora “in stato di celebrarvi di continuo” la Messa, tuttavia fu tra questa data e il 1646 che venne eseguito il nucleo più importante. L’impianto architettonico è interamente attribuibile all’architetto romanese Gio Antonio Rossi, detto Polissena
1710 – venne completata la facciata
1716 – venne costruito un piccolo portico davanti alla chiesa con due colonne in pietra di Sarnico
1721 – venne installata nella contro facciata la cantoria, ad opera di Paolo Cagnana
1763 – venne chiusa la finestra a serliana della facciata per poter procedere all’installazione delle canne e dei mantici dell’organo
1765 – venne collocato l’organo, opera di Giuseppe Missaglia di Bergamo
1767 – il campanile venne innalzato portandolo agli attuali 19 metri
XIX – la chiesa venne sottratta al culto ed utilizzata come lazzaretto durante le epidemie di colera
1919 – dopo la prima guerra mondiale, periodo durante il quale la chiesa venne utilizzata come locale di isolamento e cura delle malattie infettive, la chiesa venne restituita al culto nel 1919
1936 – venne realizzata, alla destra del presbiterio, la sacrestia
1951 – viene realizzato l’impianto elettrico per l’illuminazione della chiesa e della torre campanaria. In quell’occasione viene sistemata anche l’illuminazione elettrica a luce riflessa della volta della chiesa
1957 – l’antico pavimento in cotto venne sostituito con piastrelle in graniglia; vennero ritinteggiati gli interni
1958 – vennero collocate le balaustre in marmo e il gradino del presbiterio, opera della ditta Alimonti Francesco e figli
1959 – il tetto venne riparato con sostituzione della struttura lignea e di parte dei coppi del manto. I lavori furono eseguiti dalla ditta Nozza
1961 – venne intonacata la torre campanaria, rinnovato il tetto, ridipinti gli esterni della chiesa e del campanile
1967 – venne rimaneggiata la facciata absidale dell’edificio
1990 – venne eseguito il restauro conservativo delle facciate esterne della chiesa e del campanile, ad opra della ditta IME-BA, sotto la supervisione del geom. P. Enrico Brambilla
1994 – il concerto campanario che venne automatizzato nel 1994
2000 – vennero eseguite opere di restauro e risanamento conservativo sull’edificio
2008 – esternamente venne rifatta la copertura, consolidati gli intonaci esterni, restaurate le parti esterne in cotto. Internamente venne demolito il pavimento in graniglia, venne realizzato il vespaio, si procedette al consolidamento degli intonaci interni, vennero sotituiti i serramenti in ferro e restaurati quelli in legno con sostituzione delle vetrate
2010 – venne posata la nuova pavimentazione interna in cotto, venne rifatto l’impianto elettrico. I lavori relativi ai restauri dell’apparato decorativo vennero affidati alla ditta Studio Villa 70, mentre quelli relativi a restauri e adeguamenti civili furono eseguiti dalla ditta IME-BA. Le opere vennero eseguite sotto la direzione dell’architetto Angelo Bianchi
2010 – inaugurati i restauri la chiesa venne benedetta il 5 agosto 2010

Nei dintorni

Palosco - BG - 24050
Castel Rozzone - Via Torcitura di Borgomanero - BG - 24040
Roccafranca - Piazza Chiesa 8 - BS - 25030
Piazza Luciano Manara, Treviglio, BG, Italia
Chiesa di San Luigi (Palosco)
Palosco - BG - 24050
Chiesa dei Morti del Contagio (Castel Rozzone)
Castel Rozzone - Via Torcitura di Borgomanero - BG - 24040
Chiesa dei Santi Gervasio e Protasio (Roccafranca)
Roccafranca - Piazza Chiesa 8 - BS - 25030
Spazio La Porta del Cielo (Treviglio)
Piazza Luciano Manara, Treviglio, BG, Italia