Chiesa di San Gottardo (Trezzano Rosa)

Diocesi di Milano - chiesa parrocchiale - Lombardia

Trezzano Rosa - Piazza S.Gottardo 8 - MI - 20060

02/90960048

https://www.cpmadonnadelrosario.it/

Le informazioni riportate, in tutto o in parte, sono riprese da BeWeb, la banca dati dell’Ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici e l’edilizia di culto della CEI , implementata dalle diocesi e dagli istituti culturali che hanno concluso il rilevamento e la descrizione del patrimonio sul proprio territorio. Quanto pubblicato è da intendersi work in progress e pertanto non esente da eventuali suggerimenti per essere migliorato e reso più efficace.

1834 – Costruito sul vecchio sedime dell’originario oratorio di San Gottardo, abbattuto nel 1834, nel medesimo anno fu incaricato di costruire la nuova chiesa l’impresario Andrea Ballerini, lo stesso che aveva realizzato la chiesa di San Giovanni Evangelista in Masate. Verrà consacrata dal cardinale Andrea Ferrari nel 1911.
1855 – La torre campanaria originaria fu costruita 20 anni dopo l’edificio principale, ma da subito fu ritenuta mal fondata e non in grado di sostenere dal punto di vista statico un suo rialzo, fino alla quota della nuova facciata della chiesa. Un secolo dopo fu abbattuta.
1890 – Tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento in applicazione ai decreti previsti dalle visite pastorali si aggiungevano all’impianto iniziale della cappella di San Gottardo e di Sant’Antonio, la cappella del Crocefisso e un altare dedicato alla Madonna.
1940 – Nel 1940 l’architetto Barboglio di Bergamo ricevette incarico dal parroco del tempo, don Carlo Galli, di completare la facciata e innalzare la torre del campanile, che così bassa non si poteva notare fin nelle campagne circostanti.
1950 – Il campanile fu ricostruito leggermente scostato dalla Chiesa, ma in linea con la facciata su innovativo progetto dell’architetto Galesio, che realizzò un pennone rastremato a nervatura di cemento armato. Costruzione che fu ritenuta molto ardita per l’epoca. Fu inaugurato nel 1960 dall’allora arcivescovo Giovanni Battista Montini.

Nei dintorni