XIII – La cappella di San Desiderio, nata come a parte della Pieve di Agliate, con San Carlo Borromeo e dopo la visita del Cardinal Federico Borromeo nel 1599, divenne parte della Pieve, poi diventata Vicariato, di Vimercate, più precisamente come Oratorio della Parrocchia di Lesmo da cui dipendeva. E’ ancora Cappella del vicariato di Vimercate nel 1756 al tempo della visita del Cardinal Giuseppe Pozzobonelli. Nel secolo XIX il cardinale Gaisruck smembrò diversi vicariati e ne creò dei nuovi tra i quali quello di Casatenovo. A questo veniva aggregata la parrocchia di Lesmo e di conseguenza anche la cappellania di Correzzana. Con il Concilio Vaticano II, a seguito di un fermento di riforme, i vicariati furono chiamati decanati. In questo modo la ex cappellania di Correzzana diventata parrocchia per decreto del Cardinal Eugenio Tosi il 9 agosto 1924, entrò a far parte del decanato di Missaglia.
1873 – Don Biagio Volonteri vedendo le necessità della comunità di una nuova chiesa più grande che andasse a sostituire l’antico Oratorio ormai pericolante, pose la prima pietra il 23 aprile 1873. Alla costruzione partecipò generosamente tutta la popolazione che prestò la propria arte e capacità manuale. La costruzione si ultimò l’anno successivo con la consegna del sagrato che vediamo ancora oggi nelle dimensioni. All’interno, sul retro dell’altare maggiore, nell’abside, Don Biagio a sue mani erigeva una grotta dedicata alla Madonna di Lourdes in pietre di ceppo della val Camonica. La prima in tutta la Brianza.
1874 – Don Biagio dotò subito la nuova chiesa di un campanile innalzato al fianco destro del volume della Chiesa. Commissionò un concerto, seppur piccolo, di campane alla ditta Ottolina di Seregno. Durante il periodo bellico le due campane maggiore furono tolte e fuse come imponeva il Regime. Solo negli anni 50 nuovamente la ditta Ottolina intervenne per ricompletare il concerto di cinque campane in La bemolle. Le campane furono benedette il 26 luglio 1959.
1963 – Nel Gennaio del 1963 si rese necessario provvedere alla riparazione della Chiesa e si pensò al suo ampliamento che fu progettato e seguito dal geometra Pandolfi. l’ampliamento contemplava l’abbattimento e la ricostruzione dell’arcata del presbiterio dove era posta ormai la pericolante grotta in ceppo dedicata alla Madonna di Lourdes che doveva essere demolita perché cosi ordinavano le nuove norme conciliari e così chiedevano tutti i vescovi in visita alla Parrocchia. Nel 1966 venne ricostruita la grotta della Madonna in uno spazio attiguo alla chiesa, ricavato a seguito dell’abbattimento della antica e pericolante canonica. Nel 1967 tutto la navata e il retrocoro furono perimetrati di una importante zoccolatura in marco rosso Verona grazie ad una anonima donazione. Il 25 aprile 1968 il Cardinal Giovanni Colombo Consacrava la Chiesa
1979 – Su progetto della Scuola del Beato Angelico la parrocchiale fu sottoposta ad una opera di risanamento che ha portato ad una accurata pulizia delle cornici di gronda in mattoni a vista, al risanamento degli intonaci esterni e alla ricorritura della copertura.
1982 – La parte absidale con la nuova mensa furono consacrate dal Cardinal Martini in una commuovente celebrazione che vide la partecipazione di tutta la comunità che gremì la chiesa e lo spazio del sagrato all’inverosimile.

Nei dintorni

Casatenovo - Via De Gasperi - LC - 23880
Lesmo - Via A.Volta - MI - 20050
Triuggio - Via Indipendenza 15 - MI - 20050
Triuggio - Via S.Carlo 2 - MI - 20050
Chiesa di San Mauro e Sant’Eurosia (Casatenovo)
Casatenovo - Via De Gasperi - LC - 23880
Chiesa di San Carlo (Lesmo)
Lesmo - Via A.Volta - MI - 20050
Chiesa di San Filippo Neri (Triuggio)
Triuggio - Via Indipendenza 15 - MI - 20050
Chiesa di Sant’Antonino Martire (Triuggio)
Triuggio - Via S.Carlo 2 - MI - 20050