Chiesa del Sacro Cuore di Gesù (Villaggio dei Giovi, Limbiate)

Diocesi di Milano - chiesa parrocchiale - Lombardia

Limbiate - Via Speri - MI - 20051

02/99056625

Approfondimenti su BeWeb

1950 – Agli inizi degli anni ‘50 del 1900 il territorio posto a sud-est del centro di Limbiate, delimitato dal canale Villoresi e dalla strada Comasina, era caratterizzato da un tessuto urbano discontinuo, tanto che la località veniva chiamata “Case sparse”. Nel corso del decennio la crescita delle popolazione fu esponenziale e “Case sparse”, che prese presto il nome di quartiere del Villaggio dei Giovi, passò da una decina di abitanti nel 1951 a quattromila nel 1961, grazie alla progressiva lottizzazione che dalla strada Comasina si estese fino al vecchio centro di Limbiate, dovuta all’aumento della domanda di alloggi legata al notevole afflusso di immigrati da altre zone d’Italia nel territorio limbiatese.
1954 – Il parroco di San Giorgio di Limbiate, don Lorenzo Redaelli, si operò per realizzare una chiesa nel quartiere del Villaggio dei Giovi per far fronte all’aumento della popolazione che necessitava di un nuovo luogo di culto. Vendette il fondo di un beneficio parrocchiale per acquistare nel 1954 un lotto di terreno sul quale, a partire dall’anno successivo, si dette avvio ai lavori di edificazione della chiesa e dell’attigua casa per il sacerdote. Autore del progetto della chiesa fu il canonico don Flavio Silva dell’Ufficio Diocesano Templi Nuovi. Il 10 maggio 1956 don Redaelli benedisse la chiesa appena terminata e fece domanda per un sacerdote che risiedesse sul posto: arrivò don Edoardo Sacchi che fu il primo parroco del Sacro Cuore.
1956 – Con decreto 27 novembre 1956 l’ arcivescovo Giovanni Battista Montini eresse la parrocchia del Sacro Cuore di Gesù in Case Sparse, con territorio smembrato dalle parrocchie di San Giorgio in Limbiate, Santi Pietro e Paolo in Varedo e Santi Cosma e Damiano in Pinzano.
1982 – Nel 1982 diversi cambiamenti coinvolsero l’interno della chiesa con i seguenti interventi: rivestimento delle pareti interne con mattoni paramano; realizzazione di controsoffitto a copertura del presbiterio; inserimento di finestre verticali nella parete dietro l’altare e tamponamento dall’interno della finestra tonda centrale. Venne inoltre attuato un intervento di adeguamento liturgico della zona presbiterale eliminando la balaustra e sostituendo l’altare originario con una mensa posta in posizione più avanzata verso l’aula assembleare. Il crocefisso, che era posizionato sul vecchio altare, è stato spostato in controfacciata, mentre il tabernacolo è ancora presente sulla parete destra dell’aula in corrispondenza del battistero.

Nei dintorni

Paderno Dugnano - Via Reali 37 - MI - 20037
Varedo - Via Friuli,18 - MI - 20039
Senago - Piazza Assunta - MI - 20030
Limbiate - P.zza S.Giuseppe - MI - 20051
Bollate - Via Madonne 6 - MI - 20021
Chiesa di Sant’Ambrogio (Cassina Amata, Paderno Dugnano)
Paderno Dugnano - Via Reali 37 - MI - 20037
Chiesa di Maria Regina (Varedo)
Varedo - Via Friuli,18 - MI - 20039
Chiesa della Beata Vergine Assunta (Senago)
Senago - Piazza Assunta - MI - 20030
Chiesa di San Giuseppe Artigiano (Mombello, Limbiate)
Limbiate - P.zza S.Giuseppe - MI - 20051
Chiesa di San Bernardo (Bollate)
Bollate - Via Madonne 6 - MI - 20021