Chiesa dei Santi Sisinio, Martirio e Alessandro (Cremella)

Diocesi di Milano - chiesa parrocchiale - Lombardia

Cremella - Via Don Narcisio Caccia 2 - LC - 23894

039/955359

https://sites.google.com/view/parrocchiadicremella/home-page

Le informazioni riportate, in tutto o in parte, sono riprese da BeWeb, la banca dati dell’Ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici e l’edilizia di culto della CEI , implementata dalle diocesi e dagli istituti culturali che hanno concluso il rilevamento e la descrizione del patrimonio sul proprio territorio. Quanto pubblicato è da intendersi work in progress e pertanto non esente da eventuali suggerimenti per essere migliorato e reso più efficace.

XII – La chiesa faceva parte del monastero benedettino di San Pietro, uno dei maggiori della regione. Per l’importanza del monastero la chiesa venne ricostruita in età romanica a tre navate con torre campanaria e di nuovo fra il 1600 e il 1610, con il completamento, nel 1617, della facciata in forme manieriste e degli interni, con l’inserimento dell’organo ad opera di Giovanni Ambrogio Mauri di Milano. Sempre nel 1617 venne commissionata una nuova pala per l’altare maggiore a Giovan Battista Crespi detto il Cerano con la raffigurazione di scene di San Pietro, purtroppo andata persa dopo la soppressione del monastero.
1786 – Nel 1786 il monastero venne soppresso e tutti i beni, confiscati dallo Stato, vennero venduti all’asta. La chiesa, non più utilizzata come luogo di culto, divenne di proprietà privata. Nel 1874 l’intero complesso venne acquistato dalla famiglia Sessa che iniziò le opere di ristrutturazione su progetto dell’Ing. Ercole Arpesani. In particolare la chiesa venne suddivisa in due piani con l’inserimento di una soletta e il piano superiore venne adibito a residenza e gli affreschi esistenti vennero rimossi.
1951 – Nel 1951, grazie all’allora parroco Don Severino Colombo, dopo una lunga trattativa con la famiglia Sessa, la parrocchia ritornò in possesso dell’intero complesso. Successivamente, nel 1953, vennero avviati i lavori di ristrutturazione della chiesa con la sistemazione del tetto e l’esecuzione di lavori di demolizione di murature interne e delle cappelle laterali. Vennero anche eseguiti degli scavi e vennero rinvenute porzioni di pavimentazione di una cappella antica, mentre durante gli scavi eseguiti in corrispondenza del sagrato vennero rinvenute delle are romane. Nel 1955 fu demolito l’antico altare e furono eseguiti lavori di ristrutturazione degli interni. La chiesa fu consacrata dal Cardinal Schuster nell’ottobre del 1955.

Nei dintorni

Veduggio con Colzano - V.le Segantini, 14 - MI - 20050
Veduggio con Colzano - via Libertà, 43 - MI - 20050
Olgiate Molgora - via Roma - LC - 23887
Chiesa dell’Adorazione (Veduggio con Colzano)
Veduggio con Colzano - V.le Segantini, 14 - MI - 20050
Chiesa della Sacra Famiglia (Veduggio con Colzano)
Veduggio con Colzano - via Libertà, 43 - MI - 20050
Chiesa dell’Assunta (Olgiate Molgora)
Olgiate Molgora - via Roma - LC - 23887