Chiesa della Beata Vergine dello Spasimo (Bergamo)

Diocesi di Bergamo - chiesa sussidiaria - Lombardia

Bergamo - Via Venti Settembre - BG - 24100

035/248022

Approfondimenti su BeWeb

1592 – la primitiva chiesa venne eretta nel 1592 nel borgo di San Leonardo, in contrada di Prato, tra le antiche “muraine” e la strada che comunicava con l’area della Fiera.
1607 – fu eretta nella chiesa, la confraternita della “Morte ed Orazione” di Roma.
1764 – el processo di riqualificazione urbana e sociale dei borghi e della Fiera – completata con la realizzazione della “nuova strada del Prato” (1763-64) – rientrava la realizzazione della chiesa della Beata Vergine dello Spasimo. Il 29 marzo del 1764 il Consiglio, con il beneplacito del conte canonico arcidiacono Mario Albani, dopo aver consultato diversi progetti deliberava a favore del “dissegno mandato n. 4, stato delineato e fatto dal sig. Antonio Martineri”. Lo stesso progettista il 17 luglio assumeva la direzione della fabbrica. I lavori, dopo uno slancio iniziale, subirono alcune interruzioni e rivolgimenti progettuali: il 14 luglio del 1766 venne visitato e benedetto lo scurolo appena costruito, e lo si trovò idoneo alle prescrizioni ecclesiastiche. Nello stesso anno il cantiere era alle prese con la facciata ma, una volta eretta la navata, l’ambiente cupo che si era venuto a creare convinse i deputati a modificare il progetto e a decidere di costruire la “ lanterna, ossia cupola,
1797 – nel 1797 la chiesa venne soppressa dall’autorità cittadina per adibire l’edificio a sala per il Circolo Costituzionale. Il ritorno degli austriaci permise la riapertura al culto nel giugno del 1799
XIX – verso la metà del XIX secolo la chiesa fu sottoposta ad alcuni interventi di manutenzione, che riguardavano principalmente la volta, i capitelli delle lesene, le cornici, i fregi, le pareti, la realizzazione dei dipinti e i vetri colorati posti sulle finestre della cupola. A quegli anni risalgono le costruzioni della sacrestia, la posa del pavimento del presbiterio, del coro e quello della vecchia sacrestia
1807 – essendo stato soppresso il monastero e la Chiesa di S. Lucia in contrada di prato, alcuni devoti chiesero di poter celebrare la festa della santa prima citata, all’interno della B.V. dello Spasimo.
Visto l’assenso dei parroci, la chiesa di B.V. dello Spasimo iniziò anche a chiamarsi Chiesa di S. Lucia
1870 – oltre al restauro della facciata, si dorarono i capitelli degli altari laterali ed i fondi delle pareti della controfacciata e del coro. Altri interventi avvenuti verso la fine del secolo compresero la decorazione e la doratura di arabeschi e fregi dei fondi delle lesene.

1919 – a febbraio, al fine di realizzare un passaggio fra le vie che racchiudono la chiesa, si demolirono il campanile, il corridoio che fiancheggiava la chiesa, la scala e parte dell’abitazione del sacerdote. Quest’ultima fu successivamente ampliata verso sud.
1925 – la chiesa fu interessata da lavori di restauro.
1974 – la chiesa subì nuovamente interventi volti alla conservazione ed al restauro
1998 – restauro facciata

Nei dintorni

Bergamo - largo Rezzara - BG - 24100
Itinerario
Milano
10,00€
Bergamo - via Arena - BG - 24100
Bergamo - via Orio n.4 - BG - 24100
Chiesa di San Leonardo (Bergamo)
Bergamo - largo Rezzara - BG - 24100
CAMMINO DI CARLO MAGNO
Milano
10,00€
Chiesa di Cristo Sommo ed Eterno Pastore (Bergamo)
Bergamo - via Arena - BG - 24100
Chiesa di San Giovanni Battista (Bergamo)
Bergamo - via Orio n.4 - BG - 24100