Chiesa del Santissimo Redentore (Monticello Brianza)

Diocesi di Milano - chiesa parrocchiale - Lombardia

Monticello Brianza - Via S.Michele,38 - LC - 23876

039/9205197

Le informazioni riportate, in tutto o in parte, sono riprese da BeWeb, la banca dati dell’Ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici e l’edilizia di culto della CEI , implementata dalle diocesi e dagli istituti culturali che hanno concluso il rilevamento e la descrizione del patrimonio sul proprio territorio. Quanto pubblicato è da intendersi work in progress e pertanto non esente da eventuali suggerimenti per essere migliorato e reso più efficace.

1901 – Nel giugno del 1901 venne posata la prima pietra per la costruzione della chiesa, nel rispetto delle volontà della Sig.ra Amabile Pirovano che aveva lasciato in eredità alla parrocchia tutti i suoi beni con questa finalità. I lavori, su progetto dell’Ing. Antonio Casati, si conclusero nel 1902. L’anno successivo venne realizzato il fonte battesimale, posizionato nella prima cappella a sinistra e nel 1906 venne realizzata la seconda cappella a sinistra dedicata a S. Antonio.
1920 – Nel 1920 si iniziò la costruzione del campanile, già previsto nel progetto della chiesa, che venne ultimato nell’agosto del 1923.
1929 – L’interno della chiesa venne decorato nel 1929 su progetto di Mario Albertella, pittore della Scuola d’Arta Cristiana di Milano, selezionato dopo lo svolgimento di un concorso d’idee. Successivamente, nel 1983, vennero eseguiti i lavori di adeguamento del presbiterio alle nuove norme liturgiche con la sostituzione dell’altare in marmo esistente con una nuova mensa in pietra trachite con paliotto decorato, oltre all’ambone ed al tabernacolo sempre in trachite.
2002 – A partire dal 2002 sono stati realizzati interventi di restauro all’edificio con il consolidamento della struttura con inserimento di tiranti e rinforzi delle volte e la formazione dell’impianto di riscaldamento a pavimento. Successivamente sono stati eseguiti gli interventi di restauro delle superfici interne e la formazione di una nuova pavimentazione in marmo. Nel 2006 sono state realizzate le nuove vetrate in onice egiziano ad opera del pittore Emiliano Viscardi e a partire dal 2013 è stato realizzato un nuovo ciclo di affreschi in corrispondenza delle superfici dell’abside, del presbiterio e della controfacciata, terminato nel 2015 sempre ad opera di Emiliano Viscardi.

Nei dintorni

Veduggio con Colzano - via Libertà, 43 - MI - 20050
Veduggio con Colzano - V.le Segantini, 14 - MI - 20050
Giussano - via Massimo D'Azeglio, 32 - MI - 20034
Chiesa della Sacra Famiglia (Veduggio con Colzano)
Veduggio con Colzano - via Libertà, 43 - MI - 20050
Chiesa dell’Adorazione (Veduggio con Colzano)
Veduggio con Colzano - V.le Segantini, 14 - MI - 20050
Chiesa di San Giovanni Bosco (Giussano)
Giussano - via Massimo D'Azeglio, 32 - MI - 20034