Chiesa dei Santi Nazaro e Celso (Asso)

Diocesi di Milano - chiesa sussidiaria - Lombardia

Asso - CO - 22033

031/671651

Le informazioni riportate, in tutto o in parte, sono riprese da BeWeb, la banca dati dell’Ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici e l’edilizia di culto della CEI , implementata dalle diocesi e dagli istituti culturali che hanno concluso il rilevamento e la descrizione del patrimonio sul proprio territorio. Quanto pubblicato è da intendersi work in progress e pertanto non esente da eventuali suggerimenti per essere migliorato e reso più efficace.

XI – Posta in località Mudronno, lungo la strada che collega Asso con Sormano, probabilmente risale all’XI secolo è citata all’interno del Liber Notitiae Sanctorum Mediolani di Goffredo da Bussero ed è probabilmente la chiesa più antica della Vallassina. All’interno sono presenti notevoli affreschi del XV e XVI secolo, opera del pittore Giovanni Antonio di Rezzago, come indica l’iscrizione presente sul lato meridionale.
1570 – La chiesa è descritta all’interno degli atti della visita pastorale di San Carlo del 1570 con alcune prescrizioni come la decorazione del presbiterio e la riparazione del pavimento perché consumato e rovinato. Successivamente, durante la visita pastorale del Cardinale Federico Borromeo nel 1615, viene nuovamente prescritto l’intervento al pavimento.
1737 – Il portico davanti alla facciata fu costruito nel 1737 ed inoltre venne rifatto l’altare ad opera di un tredicenne di Brazzova che morì lo stesso anno. Negli anni 1877-1878 la chiesa venne nuovamente restaurata.
Il 30 maggio del 1912 la chiesa venne dichiarata monumento nazionale dall’allora Ministro della Pubblica Istruzione.
1986 – Nel 1986 sono iniziati i lavori di restauro che hanno reso nuovamente visibili gli affreschi presenti all’interno della chiesa, prima ricoperti da uno strato di calce, con un affresco attribuito a Tommaso Malacrida mentre in corrispondenza del presbiterio sono opera di Andrea De Passeris. Gli interventi di restauro sono stati ultimati nel 1992.