Chiesa di San Pietro a Gemonio


You are here:

Descrizione

Posta su una piccola altura che domina la strada di accesso al paese, la Chiesa di San Pietro di Gemonio è un piccolo gioiello del romanico raggiungibile da un viottolo che sale fino alle robuste absidi di pietra, ingentilite da monofore e archetti pensili. Forza e semplicità rimandano ai valori di una religiosità autentica che risale, secondo la tradizione, al 712 con la donazione di Liutprando al cenobio pavese di San Pietro in Ciel d’Oro. Alla costruzione di una prima struttura a navata unica seguirono i lavori di rifacimento nel X secolo e le aggiunte delle navate laterali e del campanile, nell’XI secolo. Al fascino della pietra delle strutture interne corrisponde l’incanto degli affreschi del Trecento e Quattrocento rimasti nascosti per secoli, sotto un velo di calce, da quando la chiesa divenne lazzaretto durante la peste del 1630. I primi decenni del Novecento videro un inteso lavoro di restauro e la nomina a Monumento Nazionale.

Curiosità