Basilica di San Vincenzo in Galliano


You are here:
[ORARIO ESTIVO, da APR a SET] MAR - VEN (15.00 - 18.00); SAB/DOM (9.30 - 12.00 e 15.00 - 18.00) || [ORARIO INVERNALE, da OTT a MAR] MAR - VEN (15.00 - 17.00); SAB/DOM (9.30 - 12.00 e 15.00 - 17.00)
Via S. Vincenzo, 8, 22063 - Cantù (CO)

Descrizione

Dal colle di Galliano, la Basilica di San Vincenzo accoglie i visitatori con la semplicità e la forza dello stile romanico. Considerata tra i più importanti edifici altomedioevali della Lombardia, la Basilica è legata alla figura di Ariberto d’Intimiano, subdiacono e successivamente vescovo di Milano dal 1018 al 1045, che ne avviò la costruzione su una primitiva struttura del V secolo. Il 2 luglio 1007 la Basilica venne riconsacrata a San Vincenzo e divenne sede della Pieve di Cantù e del Capitolo dei Canonici fino al 1584, quando San Carlo Borromeo trovò la chiesa e le case canonicali in condizioni di semiabbandono e promosse il trasferimento nella Chiesa di San Paolo. Da questo momento, la Basilica perse la sua funzione fino a divenire, nel settecento, un complesso agricolo. Nonostante le numerose lacune, degno di nota è il ciclo di affreschi di epoca ottoniana dell’abside che narra il martirio di San Vincenzo di Saragozza. Accanto alla Basilica si può ammirare il Battistero di San Giovanni, del XI secolo, che conserva uno dei più antichi fonti battesimali ad immersione.

Curiosità