Chiesa di San Michele (Arcene)

Diocesi di Bergamo - chiesa parrocchiale - Lombardia

Arcene - BG - 24040

035/878024

Approfondimenti su BeWeb

XII – una chiesa dedicata a S. Michele esisteva ad Arcene già nel 1115, come appare da una bolla di papa Adriano IV.
1398 – Antonio detto Tomolo ed altri Capitani della Beretta dotarono la chiesa di consistenti beni patrimoniali, conservati intatti nella loro consistenza sino alla metà del XX secolo
1545 – una nuova chiesa venne costruita sulle rovine della precedente e fu consacrata all’epoca dell’inizio del Concilio di Trento il 4 settembre
1614 – resasi insufficiente per la modesta capienza, la chiesa ricostruita venne demolita e, con l’autorizzazione del cardinale Federico Borromeo, ne fu costruita un’altra che fu benedetta (ma non consacrata) dallo stesso cardinale
1781 – fu costruita inizialmente tutta la parte anteriore, lasciando ancora la vecchia chiesa per garantire lo svolgimento delle funzioni; attorno al 1790 questa fu demolita e venne portata a compimento la nuova costruzione
1781 – con il passare degli anni anche questa chiesa divenne insufficiente nella sua capienza; nell’alternativa se ampliarla o ricostruirla ex novo, la popolazione optò per la soluzione più radicale. Per deliberazione popolare del 14 maggio 1780 e approvazione del Senato veneto del 25 novembre dello stesso anno, venne iniziata con la posa della prima pietra il 23 marzo
1784 – venne perfezionato il passaggio dell’arcipretura di Fara Gera d’Adda della diocesi di Milano alla diocesi di Bergamo delle parrocchie appartenenti alla prepositurale plebana di Verdello, tra cui Arcene
1857 – la chiesa fu sottoposta ad interventi di ristrutturazione
1863 – venne consacrata dal vescovo Pier Luigi Speranza il 22 novembre
1954 – venne eseguito il restauro delle facciate esterne ed eseguite opere di manutenzione straordinaria alle coperture
1971 – venne ristrutturato il presbiterio in conformità alle nuove norme liturgiche, secondo un progetto dell’ing. Bugini
1979 – vennero rifatte le coperture della chiesa oltre alla posa di nuovi pluviali. Inoltre vennero rifatti alcuni intonaci interni
1981 – vennero eseguiti interventi di risanamento volti all’eliminazione, sulla base delle murature, dell’umidità di risalita
1983 – venne eseguito un generale intervento di restauro interno, inoltre venne posato un nuovo impianto di riscaldamento
1993 – vennero restaurati gli intonaci esterni del campanile

Nei dintorni

Castel Rozzone - Via Torcitura di Borgomanero - BG - 24040
Brembate - BG - 24041
Brembate - via Vittorio Veneto, snc - BG - 24041
Chiesa dei Morti del Contagio (Castel Rozzone)
Castel Rozzone - Via Torcitura di Borgomanero - BG - 24040
Cappella dei Salicì (Brembate)
Brembate - BG - 24041
Chiesa dei Santi Faustino e Giovita (Brembate)
Brembate - via Vittorio Veneto, snc - BG - 24041