SICILIA COLORI E PROFUMI


You are here:
date su richiesta
8 giorni (7 notti)
Italia
  • 1° giorno Milano/Catania/Riviera dei Ciclopi

    Pasti inclusi: pranzo, cena Ritrovo all’aeroporto di Milano, disbrigo delle formalità di imbarco e partenza per Catania. Arrivo, incontro con la guida locale, sistemazione in pullman granturismo ed inizio delle visite della città, enorme “vetrina del barocco” il cui centro storico è tagliato in due dalla elegante Via Etnea: Palazzo Biscari, la Fontana dell’Elefante e il Duomo, Via Crociferi, Palazzo del Municipio, Palazzo dei Chierici e il Monastero dei Benedettini. Da non perdere la visita della Pescheria, antico e folkloristico mercato del pesce dove sarà possibile degustare le prelibatezze di mare in stile “street food”. Pranzo in ristorante in corso di visite. Nel pomeriggio visita della Riviera dei Ciclopi che si snoda attraverso Aci Castello, sul cui abitato domina il pittoresco Castello normanno del secolo XI interamente costruito in pietra lavica, Aci Trezza, celebre per i “Malavoglia” di Giovanni Verga e per i suggestivi Faraglioni che la leggenda vuole siano i massi scagliati da Polifemo contro Ulisse ed Acireale, tra l’Etna ed il mare nota per il barocco e le Terme di Santa Venera. Qui si visiteranno la Ca

  • 2° giorno Escursione Etna e Taormina

    Pasti inclusi: colazione, pranzo, cena Colazione e partenza per escursione sull’Etna, a quota 1.800 m, con visita dei crateri spenti dei Monti Silvestri. Escursione facoltativa: possibilità di ascensione in funivia o jeep con guide alpine, fino a 2.900m. Pranzo in corso di visite e nel pomeriggio visita di Taormina e del suo Teatro greco-romano. Tempo libero e rientro in albergo per cena e pernottamento.

  • 3° giorno Acireale/Siracusa/Noto/Ragusa

    Pasti inclusi: colazione, pranzo, cena Colazione. In mattinata visita guidata di Siracusa. Questa città, che nel passato fu la più agguerrita rivale di Atene e di Roma, conserva importanti testimonianze del suo passato splendore: il Teatro greco, l’Anfiteatro romano, le Latomie, l’Orecchio di Dionisio. Visita dell'isola di Ortigia dove si potrà ammirare il Tempio di Minerva trasformato in Cattedrale Cristiana e la leggendaria Fontana Aretusa. Pranzo in ristorante in corso di visite. Proseguimento per Noto, “il giardino di pietra”, dove si esprime la concezione più alta dell’urbanistica barocca. Costruita anch’essa ex-novo dopo il sisma del 1693, è ricca di gioielli: il Duomo, Palazzo Ducezio, il Palazzo Vescovile, quelli dei Landolina e dei Villadorata, la chiesa di San Domenico. Trasferimento a Ragusa, sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

  • 4° giorno Ragusa/Caltagirone/Agrigento

    Pasti inclusi: colazione, pranzo, cena Colazione e visita di Ragusa Ibla con le chiese di Santa Maria dell’Itria, dell’Immacolata, del Purgatorio, di San Giacomo e di San Giuseppe e poi i numerosi palazzi nobiliari. Ragusa Ibla è anche la location dell’immaginaria “Vigata” dello scrittore Camilleri e dello sceneggiato televisivo “Il commissario Montalbano”. Proseguimento per Caltagirone e visita di una delle città barocche della Val di Not, patrimonio UnEsco. Visita della Scalinata Santa Maria del Monte con i suoi 142 gradini in pietra lavica le cui alzate decorate con piastrelle di maiolica policroma riprendono gli stili del passato; il Ponte San Francesco d’Assisi che collega i due colli su cui si sviluppa il centro storico; la Villa Comunale. Possibilità di visita di un laboratorio di ceramica. Pranzo in ristorante. A seguire, partenza per Agrigento e visita al tramonto della Valle dei Templi, proclamata patrimonio dell’umanità ed esempio della grandiosità della civiltà greca in Sicilia: il Tempio della Concordia, il Tempio di Giunone, il Tempio di Castore e Polluce e le rovine del Tempio di Giove che era uno dei più grandi monumenti dell’antichità. Trasferimento in albergo, cena e pernottamento.

  • 5° giorno Agrigento/Selinunte/Salemi/Mazara del Vallo

    Pasti inclusi: colazione, pranzo, cena Colazione e visita dell’area archeologica di Selinunte, ritenuta la più importante d’Europa per imponenza ed estensione delle sue rovine. A seguire partenza per Salemi dove si visiterà il “Museo della Mafia” voluto da Sgarbi durante il periodo in cui fu sindaco della Città. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita di Mazara del Vallo, ridente ed antica cittadina della Sicilia occidentale. Il caratteristico porto canale, ospita la più grande flotta peschereccia d’Italia. Nel centro storico, sono visibili interessanti edifici arabo/normanni e numerose chiese rinascimentali e barocche. La struttura originaria della vecchia città è costituita dalla “Khasba” con stradine strette e sinuose dove si affacciano caratteristici cortili. All’interno della chiesa di Sant’Egidio si trova il “Museo del Satiro” dove si potrà ammirare la statua bronzea del “Satiro Danzante” diventata oramai famosa e conosciuta in tutto il mondo: trovata da un peschereccio nella primavera del 1998 nel mare del Canale di Sicilia, rappresenta un “demone” mitologico che faceva parte del corteo orgiastico del dio Dionisio. Trasferimento in albergo, cena e pernottamento.

  • 6° giorno Mazara del Vallo/Segesta/Trapani/Erice/Palermo

    Pasti inclusi: colazione, pranzo, cena Colazione e partenza per Segesta, centro archeologico di notevole interesse. Il suo edificio più importante è il Tempio Dorico in ottimo stato di conservazione, che sorge su di un’altura, in un paesaggio lussureggiante e ricco di fascino. Si visiterà inoltre il Teatro Greco del II sec. a.C. interamente scavato nella roccia. Proseguimento per Trapani e passeggiata nelle eleganti vie del centro storico: pranzo in ristorante in corso di visite. Qui è tutto un susseguirsi di palazzi storici e chiese di notevole pregio artistico: la Cattedrale, la Chiesa del Purgatorio, in cui sono conservati i sacri Gruppi dei Misteri di Trapani. Proseguimento per Nubia. Saline e Mulini a vento disegnano un paesaggio suggestivo in cui la luce crea un gioco di riflessi e di colori dovuti all’intensità dei raggi solari ed ai momenti del ciclo di evaporazione delle vasche. Nel pomeriggio visita di Erice che conserva intatto il fascino di antico borgo medievale animato da botteghe di artigianato tipico, le ceramiche finemente decorate, i tappeti variopinti tessuti a mano, i tradizionali dolci a base di mandorla e frutta candita. Trasferimento a Palermo ed arrivo in albergo: sistemazione, cena e pernottamento.

  • 7° giorno Escursione a Cefalù

    Pasti inclusi: colazione, pranzo, cena Colazione e partenza per Gibilmanna, che sembra derivare dall’espressione araba “Gibel el Iman” Monte della fede. Breve visita e proseguimento per Cefalù. Visita di questa pittoresca cittadina del litorale tirrenico, immersa nel verde e dominata da una rocca su cui fa spicco la bellissima cattedrale normanna del XII sec. Molti altri sono i motivi di interesse percorrendo le vie del centro storico: i resti del duecentesco Osterio Magno, che secondo la leggenda sarebbe stato la dimora di Ruggero II; il Lavatoio Medievale, costruito là dove probabilmente, in epoca romana, erano dei bagni pubblici frequentati anche da Cicerone. Rientro in albergo, cena e pernottamento.

  • 8° giorno Palermo/Milano

    Pasti inclusi: colazione, pranzo Colazione e trasferimento a Monreale, dove si visiterà il duomo con i suoi famosi mosaici ed il chiostro benedettino. Rientro a Palermo e possibilità di visita del caratteristico mercato di Ballarò il più antico tra i mercati della città, animato dalle così dette “abbanniate”, cioè dai chiassosi richiami dei venditori che, con il loro caratteristico e colorito accento locale, cercano di attirare l'interesse dei passanti. Suggeriamo di approfittarne per degustare i cibi da strada, tipici della cucina palermitana, panelle, crocchè o cazzilli, polpo bollito, il pani ca’ meusa, gli arancini di riso, lo sfincione. Giornata dedicata alla visita del centro storico di Palermo: la Cattedrale in stile Arabo-Normanno, la famosa Cappella Palatina situata all’interno del Palazzo dei Normanni, la Chiesa della Martorana. Dall’esterno si visiteranno inoltre il Teatro Massimo, la famosa Piazza Pretoria con la bellissima fontana, i quattro canti di città, la chiesa del Gesù o Casa Professa. La chiesa da poco restaurata rappresenta oggi uno dei massimi esempi del fasto tipico dell’epoca barocca. A seguire, attraversando il Parco della Favorita si raggiungerà Monte Pellegrino definito da Goethe “il più bel promontorio del mondo”. Visita del Santuario di Santa Rosalia, patrona della città. In tempo utile, trasferimento all’aeroporto di Palermo. Disbrigo delle formalità di imbarco e partenza per Milano con arrivo in serata.


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/customer/www/lombardiacristiana.it/public_html/wp-content/themes/dt-the7-child/content-single-bdestination.php on line 181
a partire da 1.660 € a persona in camera doppia

Chiama un nostro operatore

0039 02-7259931